Ghosting: come reagire e tornare a sorridere

Oggi parleremo di Ghosting…

Stavi frequentando una persona. O magari stavate insieme da un bel po’ di tempo. Sembrava che andasse tutto bene tra voi: conversazioni al telefono via chat, appuntamenti al cinema e al ristorante. Parlavate, ridevate insieme, vi siete baciati tante volte.

Poi succede qualcosa di inaspettato: quella che sembrava una persona così innamorata, così presa da te, sparisce.

Non risponde più al telefono.

Ignora i messaggi che gli mandi su WhatsApp.

I commenti e i like ai tuoi post sui social? Un ricordo lontano. Anzi: hai scoperto che ti ha bloccato ovunque.

Il bello è che questa sparizione ti ha fatto preoccupare.

Gli sarà accaduto qualcosa di grave?” “Ha avuto un lutto in famiglia? O peggio ancora, ha un grave male e non vuole dirmelo?”

Così, hai contattato un conoscente in comune. La risposta ti ha spiazzato: “Ci siamo visti qualche giorno fa. Sta benissimo”

Ed ecco che hai realizzato cosa è accaduto veramente: la persona in questione ha deciso di mollarti con il ghosting.

Lo so, si tratta di una cosa terribile. Molte persone mi hanno contattato perché il loro partner si è vaporizzato da un giorno all’altro, senza nemmeno degnarsi di un sms con scritto ‘addio’.

Ma non ti preoccupare, perché so cosa stai provando.

In questo articolo ti spiego come reagire al ghosting e tornare a sorridere, spiegandoti quali tipo di persone fanno questa cosa così triste. E soprattutto, perché la fanno.

Che cos’è il ghosting

Il termine deriva dall’inglese “To ghost”, che vuol dire “fantasma”. Si tratta di una strategia passivo-aggressiva utilizzata per mettere fine a una relazione. Chi fa ghosting si rende, appunto, un fantasma, interrompendo ogni comunicazione con l’altra persona senza fornire alcuna spiegazione.


Viviamo in un’era in cui le nostre comunicazioni viaggiano su internet e smartphone. Per questo motivo il ghosting sta conoscendo una diffusione senza precedenti: se qualcuno desidera interrompere un rapporto che non desidera più, basta smettere di rispondere a messaggi e telefonate. In molti casi poi si arrivano a soluzioni estreme come il blocco totale su social e chat.

Il ghosting viene spesso attuato nelle relazioni amorose, ma può essere subìto anche in altri ambiti (amicizia, lavoro).

Perché si fa ghosting?

Se qualcuno ha deciso di ‘ghostarti’, è perché ha cominciato a percepire la relazione con te come scomoda. E di conseguenza, non più desiderata.

Molte persone non amano prendersi la responsabilità delle proprie decisioni. Quando qualcuno decide di interrompere una relazione, specie se importante, deve mettere in conto la reazione dell’altra persona. Di fronte a un addio, la vittima potrebbe avere reazioni come:

  • Scatenare una violenta lite
  • Mettersi a piangere
  • Rifiutarsi di accettare la fine della relazione tentando di portarla avanti a tutti i costi

Ed ecco allora che il ‘ghoster’, convinto di agire per il bene dell’altro, decide di sparire senza fornire spiegazioni. Un modo semplice e indolore (per lui!) di scrivere la parola fine a un rapporto, evitando di affrontare la reazione della vittima.

Perché fa così male?

Se una persona sparisce di colpo dalla tua vita, provi le stesse sensazioni scatenate da un lutto.

Immagina di frequentare una persona cara con cui condividi molto momenti di gioia e felicità: se un giorno viene a mancare, l’assenza improvvisa ti porta un’immensa sofferenza.

La stessa cosa accade nel ghosting. Resti impotente a fare i conti con questo incolmabile vuoto, con i sensi di colpa che ti erodono il cuore e una sola parola stampata in testa: perché?

Inoltre, molti studi scientifici hanno dimostrato che l’abbandono distruttivo stimola le stesse aree cerebrali che vengono attivate quando si prova del dolore fisico. Ecco perché quella del ghosting è una vera e propria violenza: è come se l’altro ti avesse dato uno schiaffone in faccia che ti rintrona per intere settimane.

Intanto dai un’occhiata a questo video in cui ti parlo del ghosting in chiave risolutiva per la tua situazione.

Come reagire al ghosting

Per quanto possa essere un’esperienza traumatica, puoi ‘smaltire’ il ghosting . E soprattutto, ne puoi uscire ancora più forte di prima. Prova a mettere in pratica questi miei consigli: potrai cancellare chi ti ha abbandonato e tornare sorridere.

Abolisci i sensi di colpa

Se ti stai torturando chiedendoti cos’hai fatto di così grave da far scappare l’altra persona, fermati.

Non è colpa tua.

Se avessi fatto qualcosa di oggettivamente sbagliato, una persona matura e con la coscienza a posto, alla tua richiesta di spiegazioni, te le avrebbe date senza problemi.
Si dà il caso invece che a essere problematici siano quasi sempre i ghoster.

In certi casi, si tratta di personalità con tratti narcisisti che non hanno empatia. Non si chiedono quanta sofferenza possano provocare le proprie azioni sugli altri. Quindi, non si fanno problemi a mollare qualcuno dalla notte al giorno.

In altri, si ha a che fare con persone fragili e con profondi problemi affettivi. Spesso, i ghoster hanno sperimentato forme di abbandono distruttive da parte delle principali figure di riferimento (genitori, fratelli, parenti). Per questo motivo, hanno appreso questa lezione (sbagliata): le relazioni si possono chiudere sparendo.

Ora sei consapevole di questo, ha ancora senso sentirti in colpa quando non hai alcuna responsabilità di quanto è accaduto?

Ma soprattutto, vale la pena soffrire per chi ti ha dimostrato di non valere nulla come persona?

Non cercare di ottenere spiegazioni

Quando comprendono di essere state ghostate, la prima cosa che le vittime si chiedono è perché quella persona ha agito in quel modo. Dopotutto, siamo essere razionali, e cerchiamo sempre di dare un senso a tutto quello che ci accade.

Nel ghosting però questo atteggiamento è deleterio per tre ragioni:

  1. Ti induce a cercare di contattare il ghoster ottenendo sempre e solo il silenzio
  2. Aumenta il risentimento avvelenando la tua mente
  3. Ti vincola a livello emotivo a quella persona

Se qualcuno è sparito di colpo dalla tua vita, la ragione è più semplice quanto pensi: non aveva più voglia di continuare la relazione con te.

Questa è l’unica spiegazione razionale che puoi darti. Oltre al fatto che si tratta di una persona immatura, priva di empatia e con problemi relazionali.

A questo punto, se proprio vuoi toglierti un sassolino dalla scarpa, puoi fare una sola cosa: scrivigli un solo messaggio per definire la questione. Nel video ti spiego cosa dire per metabolizzare.

Ricordati, infine, che si parla di una persona che ha dimostrato di non rispettarti. E che quindi non merita il tuo, di rispetto. Per questo, cancella il ghoster dalla tua vita. Fallo per te e per la tua sanità mentale.

Ghoster

Oggi puoi scegliere per te!

Apriti a nuovi incontri con persone che meritano il tuo amore

Ora che hai compreso come il ghosting sia una pratica squallida attuata da persone altrettanto squallide, puoi voltare pagina e prepararti a incontrare nuove persone. Certo, le relazioni sono sempre rischiose. Ti assicuro però come il mondo sia pieno di persone valide che non vedono l’ora di incontrare persone meravigliose come te.

Certo, dopo aver subito ghosting non hai molta voglia di sperimentare nuovi incontri.

Eppure, sono proprio le esperienze dolorose che ci rendono più forti. E quindi, più impermeabili verso altre delusioni.

Un proverbio dice: “Vince, colui che soffre e dura.”

Ed aver perso non sei tu. Ma chi si è comportato male con te. Quindi, puoi lasciare il passato alle spalle e guardare al futuro con fiducia.

Iscriviti a un corso. Pratica uno sport.  Unisciti alle iniziative dei gruppi organizzate sui social. Se invece vuoi riconquistare un uomo o una donna con la quale c’è stato amore, e ora c’è stato ghosting da parte sua, prova a guardare questi miei corsi gratuiti 🙂

Troverai molte belle persone che ti apprezzeranno per quello che sei Ma soprattutto che ti rispetteranno.  E chissà se, da questi nuovi incontri, non incontri la persona veramente giusta per te. Ciò che il ghoster non era.

Ricomincia dall’Amore 🙂
Domenico Iapello (Love Coach)

Scopri il Metodo Ricomincio dall'Amore

Accedi al corso gratuito di Domenico Iapello per Ricominciare dall’Amore. Per te 1 lezione al giorno per 6 giorni con un metodo efficace che ti permetterà di riabbracciare chi ami.

Default image
Domenico Iapello - Love Coach

Mi chiamo Domenico Iapello e ti do il benvenuto nel mio mondo! Sono un Love e Life Coach specializzato in PNL e aiuto uomini e donne a vivere relazioni meravigliose. Puoi seguirmi su INSTAGRAM e iscriverti al mio canale YOUTUBE per avere tanti contenuti gratuiti sul miglioramento personale e relazionale.

Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per fini tecnici, statistici e di profilazione. Cliccando su “Accetto”, acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie e su come gestirli, consulta la nostra Cookie Policy